Predire la mortalità nei pazienti affetti da Covid-19 con una proteina
11 Settembre 2020
Un milione di euro per il rilancio delle aziende dell’Alto Tavoliere
12 Settembre 2020

All’Anfiteatro Massimo Popolizio con “La caduta di Troia”

Proseguono gli appuntamenti di Estate, Muse, Stelle, la rassegna culturale all’Anfiteatro di Lucera, sostenuta da Comune di Lucera, MIBACT, con fondi FesrFse 2014_20-PiiiL Cultura-Regione Puglia/Assessorato all’industria turistica e culturale, Gestione e valorizzazione dei beni culturali/Assessorato al Bilancio e programmazione unitaria, Politiche Giovanili, Sport Regione Puglia, Teatro Pubblico Pugliese,  Pugliapromozione, in programma fino al 15 settembre 2020. Dopo il successo del Conservatorio Giordano con l’Orchestra di 24 Archi con direttore Daniele Belardinelli, stasera alle ore 21.30, prodotto dalla Compagnia Orsini, arriverà a Lucera Massimo Popolizio, uno degli interpreti più autorevoli della scena italiana, in La caduta di Troia, dal libro II dell’Eneide. Stefano Saletti e Barbara Eramo hanno realizzato le musiche per questa pièce, in parte composizioni originali, in parte attingono alla tradizione mediterranea ed ebraico sefardita. Le lingue usate sono il ladino, l’aramaico, l’ebraico e il sabir, l’antica lingua del Mediterraneo. Saletti utilizza strumenti particolari come l’oud, il bouzouki e il bodhran per rendere le atmosfere evocate da Massimo Popolizio in un contrappunto sonoro tra le musiche e la voce limpida di Barbara Eramo che si muove tra melismi e scale di derivazione mediorientale. Le musiche sono strutturate come una partitura con un susseguirsi di temi che sottolineano i passaggi più intensi del testo e paesaggi sonori che fanno da bordone alla narrazione di Popolizio e portano lo spettatore a viaggiare nel tempo e nello spazio attraverso la parola e le suggestioni sonore di timbri e sonorità antiche ed evocative. Lo spettacolo rientra nei tre appuntamenti a cura di Primavera al Garibaldi, con la direzione artistica di Fabrizio Gifuni e Natalia Di Iorio.

 

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *