Pomodoro, “Serve la Dop per la tutela di produttori e consumatori”
13 Maggio 2021
Via alla stagione concertistica dal 21 maggio
14 Maggio 2021

Alessio Curcio: “Giocare senza rimpianti, galvanizzati e consapevoli della nostra forza”

Nel calcio due sono sicuramente i ruoli più delicati, quello del portiere la vera spina dorsale della squadra dalla quale dipendono i risultati per un buon 50% e quello delle punte, dalle quali devono ispirare i compagni di reparto, ma soprattutto far gol. Neanche due giorni fa il Calcio Foggia 1920 ha festeggiato i 101 anni di storia con due ex rossoneri testimonial anche della lodevole iniziativa con Poste Italiane dello speciale ‘Folder Filatetico’ a tiratura limitata (3mila pezzi) disponibile presso gli sportelli filatelici, negli ‘Spazi Filatela’ ed in alcune delle città italiane più importanti quali Torino, Milano, Genova, Trieste, Verona, Venezia, Firenze, Roma e Napoli, oltre ad entrare a far parte la speciale collezione presso il Museo delle Poste di Roma e sarà possibile acquistare la speciale collezione nel Foggia Store di Via Zara. Tuttavia è già tempo di rituffarsi nel post regular season, nello specifico nel secondo turno dei playoff perché mercoledì prossimo ci sarà in ballo al San Nicola contro il Bari, la qualificazione al Primo Turno della Fase Nazionale ed il Foggia se vorrà proseguire il sogno, dovrà battere i biancorossi in casa loro. Pertanto ai nostri microfoni è intervenuto il bomber e numero dieci rossonero, Alessio Curcio, autore di 14 gol sin qui e scalpitante di voler portare più lontano possibile i suoi compagni. Il trascinatore del Foggia, Curcio ha realizzato nella sua carriera tanta gavetta in C, segnando ben 70 gol con piedi sopraffini, può innescare azioni pericolose e dal dischetto si è rivelato un cecchino segnando al Bari stesso nel girone di andata.

Alessio, 14 reti in stagione in C è il tuo record personale e se hai una dedica particolare.

 

“Si, diciamo che è il mio record personale ma non voglio fermarmi qui. La dedica sicuramente è per la mia famiglia e la mia ragazza che mi hanno sempre sostenuto e seguito, ma ovviamente anche per la nostra tifoseria. In passato in particolare nella stagione 2017/2018, sempre in C, avevo segnato tredici gol nell’Arzachena, un club sardo”.

 

Quale il gol più bello e se l’ultimo realizzato contro la tua ex squadra (Catania), è quello più pesante.

“Il goal più bello per me è quello realizzato contro la Turris, nella gara d’andata su sponda di un mio compagno ho fatto partire una bordata, e mi sono ripetuto contro i campani anche nel ritorno. Sicuramente però l’ultimo contro il Catania è molto pesante perché ha contribuito al passaggio del turno”.

Il tuo rapporto con mister Marchionni e se è scattata una scintilla, un qualcosa in particolare dopo aver battuto il Bari all’andata?

“Il mio rapporto con mister Marchionni è buono. Dopo la gara col Bari dell’andata sicuramente è scattata una scintilla che ci ha permesso di ottenere una serie di risultati utili consecutivi che ci hanno galvanizzato, dandoci consapevolezza della nostra forza per poterci spingere sino in fondo”.

 

L’appetito vien mangiando si suol dire, 14 reti e 5 assist, ora però prima l’obiettivo di squadra. Da leader, quale sei, che cosa hai detto ai più giovani e tuoi compagni?

“Gli obiettivi di squadra vengono sempre prima di quelli individuali; ho semplicemente detto e continuo a ripetere di giocarci questi playoff senza pensieri e timore, ragionando di partita in partita e divertendoci. Dobbiamo goderceli fino in fondo senza rimpianti senza risparmiarci ma dando tutto”.

 

Ultima. Più che una domanda è una curiosità, perché un giocatore come Alessio Curcio ha fatto tanta C, non è forse una diminutio? O farai di tutto per far salire di categoria il tuo Foggia?

“Spero sempre di avere la possibilità di salire di categoria, perché mi piacerebbe confrontarmi con un campionato sicuramente di livello superiore ma se così non sarà, vorrà dire che dovrò conquistarmela sul campo col Foggia”.(Ph. Calcio Foggia).

 

 

M.I.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *