Ataf: in circolazione tutti i 29 bus arrivati dal Trentino
10 Aprile 2021
Interventi a Palazzo Celestini e al rione San Bernardino
13 Aprile 2021

Al via la sperimentazione della vaccinazione in auto

Da ieri a Foggia è in via di sperimentazione la vaccinazione anticovid presso il drive through di via Protano, cioè all’aperto, solitamente utilizzato per l’esecuzione dei tamponi. Un modo per verificare anche la possibilità di vaccinare le persone direttamente in auto. “L’esperimento, dopo le iniziali fasi di assestamento, sta dimostrando la sua validità”, spiega la Asl del capoluogo dauno. Già vaccinate circa 100 persone. Fino e domenica, saranno vaccinate le persone di età compresa tra 16 e 80 anni in condizioni di disabilità grave e i relativi caregivers e conviventi.
Inoltre da lunedì 12 aprile parte la vaccinazione delle persone di età compresa tra 70 e 79 anni nei 20 Punti Vaccinali di Popolazione della provincia di Foggia.
A seguito della ricognizione effettuata dalla Protezione Civile è stato necessario integrare la rete dei 20 Punti vaccinali di Popolazione. Pertanto, tutti gli appuntamenti delle persone ultrasettantenni fissati nella sede dell’Ordine dei Medici di via Saverio Altamura a Foggia (che è stata riservata ai Medici di Medicina Generale per le vaccinazioni degli assistiti estremamente vulnerabili) sono stati spostati alla Palestra dell’Istituto ‘Giannone Masi’ mantenendo gli stessi orari. Tutti gli appuntamenti delle persone ultrasettantenni fissati nel ‘Centro Cesarano’ di Manfredonia sono stati spostati nella Chiesa ‘Sacra famiglia” di via Canne, sempre a Manfredonia, mantenendo gli stessi orari. La rimodulazione della campagna vaccinale anti Covid in Puglia prevede, inoltre, la conclusione delle somministrazioni alle persone ultrasettantenni entro il 30 aprile prossimo.
La Asl Foggia sta anticipando le vaccinazioni, precedentemente prenotate nel mese di maggio, delle persone nate dal 01/01/1948 al 31/12/1949 e dal 01/01/1950 al 31/12/1951, residenti nei comuni di:
Foggia, Manfredonia, Cerignola, San Severo, Lucera, San Giovanni Rotondo, Orta Nova, Torremaggiore, San Nicandro Garganico, Vieste, San Marco in Lamis, Apricena, Monte Sant’Angelo, Vico del Gargano, Troia
Cagnano Varano. Nei piccoli comuni, dove la ASL sta già somministrando le prime dosi alle persone ultrasettantenni contemporaneamente alle seconde dosi agli ultraottantenni, invece, la programmazione resta invariata.

Come stabilito, quindi, non dovranno recarsi in farmacia o prenotare sul sito, ma saranno chiamate direttamente dalla ASL, le persone di età compresa tra 70 e 79 anni residenti nei comuni di:

Accadia, Alberona, Anzano di Puglia, Ascoli Satriano, Biccari, Bovino, Candela, Carapelle, Carlantino, Carpino, Casalnuovo Monterotaro, Casalvecchio di Puglia, Castelluccio dei Sauri, Castelluccio Valmaggiore, Castelnuovo della Daunia, Celenza Valfortore, Celle di San Vito, Chieuti, Deliceto, Faeto, Ischitella, Isole Tremiti, Lesina, Mattinata, Motta Montecorvino, Monteleone di Puglia, Ordona, Orsara di Puglia, Panni, Peschici, Pietramontecorvino, Poggio Imperiale, Rignano Garganico, Rocchetta Sant’Antonio, Rodi Garganico, Roseto Valfortore, San Marco la Catola, San Paolo di Civitate, Sant’Agata di Puglia, Serracapriola, Stornara, Stornarella, Volturara Appula, Volturino, Zapponeta.

 

 

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *