Cultura e Spettacoli

Al teatro Regio di Capitanata “Mai stata sul cammello?”

Una commedia amara e acre incentrata sulla vita di tre donne di età e caratteri completamenti diversi è Mai stata sul cammello?, che andrà in scena sabato 21 e domenica 22 gennaio al Teatro Regio di Capitanata di Foggia (in via Guglielmi, 8 a – c/o Chiesa Madonna del Rosario), nell’ambito della 16a stagione teatrale Enarché. Un lavoro teatrale di spessore scritto dal prolifico Aldo Nicolaj, per la regia di Maria Pia Tavano, che dello spettacolo è anche interprete principale. Ha scelto di portare in scena al Teatro Regio di Capitanata una commedia dai toni amari Maria Pia Tavano (l’ha già allestita in altre occasioni, ma non a Foggia), una messinscena che mette a fuoco i rapporti – difficili e di non facile risoluzione – tra donne. La Tavano, versatile attrice e regista foggiana, nella sua pluridecennale carriera teatrale ha interpretato commedie in dialetto foggiano e in lingua, con una predilezione per il genere del teatro musicale. Protagoniste della commedia sono tre donne: Olga, signora anziana (ne veste i panni Maria Pia Tavano) e dal carattere forte e dominatore, che intrattiene un rapporto a dir poco conflittuale con la figlia Elsa (Maristella Mazza), giovane invecchiata – insicura e depressa – alla quale la madre impedisce di vivere una vita autonoma, anche sentimentale. Elsa è in effetti una vittima della madre, che non le risparmia umiliazioni. A cercare di mediare tra le due donne, provando a carpirne le confidenze, è la domestica Iris (Maria Elena Salvatori), che prova a instaurare una difficile pace familiare. Ma anche lei ha le sue pecche, persa com’è in un mondo tutto suo, fatto di telenovelas. La storia va avanti tra alti e bassi, discussioni e tentativi – da parte della figlia – di crearsi una vita propria affettiva; ma a bloccare questo legittimo desiderio è l’egoismo della madre, che fa di tutto per distruggere l’autostima di Elsa.


Pubblicato il 19 Gennaio 2017

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio