Dissesto idrogeologico: 1,8 milioni di euro per gli interventi a Marina di Lesina
1 Dicembre 2022
“La questione delle liste d’attesa subito in Consiglio”
1 Dicembre 2022

Agenti di Polizia Locale al Tatarella: “Intensifichiamo i controlli”

Dalle ore 8:30 alle ore 20:00 agenti di Polizia Locale vigileranno i locali del Pronto Soccorso dell’Ospedale Tatarella di Cerignola per garantire maggiore sicurezza all’utenza e al personale medico, infermieristico e tecnico del nosocomio di via Trinitapoli. “Nonostante il numero dei nostri agenti sia risicato – commenta l’assessore alla sicurezza Teresa Cicolella- abbiamo inteso dotare il Tatarella di un presidio specifico. Negli ultimi anni sono stati numerosi gli episodi di violenza ai danni di medici, guardie giurate (che continueranno ad esserci) e lavoratori dell’ospedale. L’ultimo atto di prepotenza si è verificato qualche settimana fa, quando il familiare di un ricoverato ha pensato bene di aggredire un dottore. È una situazione inaccettabile che intendiamo limitare anche con l’applicazione del Daspo Urbano, entrato a far parte del regolamento di Polizia Locale ad aprile scorso”. “La sicurezza del Tatarella – prosegue Cicolella- è un tema molto delicato perché attiene direttamente alla qualità del servizio offerto e all’attrattività dell’ospedale: non di rado è successo che i medici del Pronto Soccorso abbiano rifiutato di prestare servizio a Cerignola proprio a causa dei continui atti di violenza perpetrati in corsia. I nostri agenti di Polizia Locale sono circa la metà di quelli previsti in pianta organica: nonostante ciò, il nostro sforzo per garantire maggiore sicurezza in Via Trinitapoli è costante”. “Già in campagna elettorale – rimarca il sindaco Francesco Bonito- avevamo promesso l’attivazione di un presidio di Polizia Locale al Tatarella. In questi mesi anche la Polizia di Stato ha intensificato i controlli sul Pronto Soccorso, a testimonianza di un impegno concreto condiviso da ogni attore istituzionale di questo territorio. Oggi finalmente siamo nelle condizioni di poter garantire maggiori verifiche di sicurezza sul nosocomio mettendo a disposizione dei nostri vigili ogni strumento utile a porre fine a illegalità diffuse. Inoltre, sul Tatarella prevediamo la sottoscrizione di un protocollo anche con le altre forze dell’ordine”, dice Bonito. “In questi mesi ho personalmente incontrato l’ex direttore generale della Asl e l’attuale Commissario, oltre che personale medico: da parte di tutti- conclude Bonito- vi è stata la richiesta, da noi sottoscritta, di potenziare la vigilanza in corsia. Questo è un primo passo per rendere maggiormente sicuro il Pronto Soccorso del Tatarella e mi auguro che ciascuno faccia la sua

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *