Cultura e Spettacoli

A distanza di quattro anni, torna “Hamburger” di TdL

Hamburger è un personaggio all’apparenza violento, antipatico, malato. La rabbia gli scorre nelle vene, come un mare in tempesta, come una centrifuga. Non è un modo per scappare dalla realtà, è la sua ragione di vita, la sua patologia, l’unico modo che ha per far sentire la sua voce. La sua vita, come quella di tanti ragazzi di provincia, è stata condizionata da eventi poco fortunati che ne hanno condizionato la crescita in una società che lo ha messo ai margini, che non lo vuole. Dante è la sua àncora di salvezza. L’unico che non lo giudica, che va oltre le apparenze, che forse può ancora aiutarlo a non affogare nel suo male. Lo spettacolo si basa sulla storia di un uomo affetto da “disturbo esplosivo intermittente”, che sin dall’adolescenza mostra un carattere eccessivamente violento, che lo porterà, dopo una serie di eventi negativi, ad affrontare il riformatorio, fino all’incontro con un terapeuta, che, scoperta la sua patologia, lo indirizzerà verso la boxe.Dal testo teatrale è stato realizzato un libro, autoprodotto dal Teatro dei Limoni, contenente la stesura originale del copione, le interviste agli autori e all’attore/regista, con la prefazione del noto autore pugliese Giuse Alemanno (Terra nera). Il libro è disponibile all’acquisto presso il TdL. Spettacolo finalista ai festival “le Voci dell’Anima” (Rimini, 2010), “Confine Corpo” (Bitonto, 2010), “New Contaminate Arte” (Aversa, 2011) di Leonardo Losavio e D. Francesco Nikzad con Roberto Galano v.f.c. Annamaria Casamassima, Giuseppe Rascio e la regia di Roberto Galano.


Pubblicato il 22 Novembre 2016

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio