Sappe: servono interventi urgenti per il carcere di Foggia
12 agosto 2017
“Sul Gino Lisa la Regione si assuma le sue responsabilità”
29 agosto 2017

Omaggio a Battisti del Mara De Mutiis Quintet a Sant’Agata di Puglia

Quale miglior connubio se non quello tra la bellezza della musica d’autore e la bellezza dei luoghi come quella che ci offrono i borghi dei Monti Dauni. Sarà questa la chiave del terzo appuntamento della XV edizione del Festival dei Monti Dauni, previsto il prossimo giovedì 17 agosto a Sant’Agata di Puglia. Sul palco il Mara De Mutiis Quintet, pronto ad omaggiare il genio di Lucio Battisti e il suo sodalizio musicale con Mogol, in una chiave inedita, con gli arrangiamenti di Marco Contardi e una formazione tutta made in Puglia. “Tanti hanno reinterpretato Battisti – spiega Mara De Mutiis – ma noi vogliamo rileggerlo in maniera assolutamente personale, prendendo spunto da un lavoro che qualche anno fa realizzarono una splendida voce pop come Mia Martini e il sassofonista Maurizio Giammarco, uno dei migliori jazzisti in Italia”. Oltre alla cantante De Mutiis, una delle voci più belle e duttili del panorama nazionale, sul palco ci saranno musicisti di elevata caratura come Marco Contardi al pianoforte, Franco Cirillo al sax tenore e soprano, Giovanni Mastrangelo al basso e Antonio Cicoria alla batteria. Di fondazione medioevale, inserita nell’itinerario federiciano, il bellissimo borgo di Sant’Agata è Bandiera arancione dal Touring Club Italiano, oltre che “Città del buon vivere” per l’Associazione Internazionale Cittàslow. Dal terrazzo della Piazza principale si gode una meravigliosa vista panoramica sul Tavoliere e sul Golfo di Manfredonia, sul Vulture e i laghi di Monticchio, le alture del melfese in Basilicata e gli altopiani e le alture dell’avellinese ed è per questo detta Loggia delle Puglie. La summer edition del Festival dedicato al canto delle pietre dei Monti Dauni, vede la direzione artistica di Agostino Ruscillo ed avrà luogo in Piazza XX Settembre, con ingresso libero, a partire dalle ore 21.30. Tornerà poi a Sant’Agata il 23 settembre, con un appuntamento autunnale nel suggestivo Castello imperiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *