Monsignor Checchinato: “Il fatto di sangue a San Marco spia di un diffuso malessere sociale”
11 agosto 2017
Sappe: servono interventi urgenti per il carcere di Foggia
12 agosto 2017

Csm accelera, a settembre la nomina del nuovo Procuratore di Foggia

Dopo il terribile agguato di San Marco in Lamis, costato la vita al boss Mario Luciano Romito, a suo cognato Matteo De Palma, e ai due fratelli testimoni dell’ eccidio, Luigi e Aurelio Luciani, il Csm accelera sulla scelta del nuovo procuratore di Foggia. Posto scoperto da aprile scorso quando Leonardo Leone De Castris, che sino ad allora aveva guidato i pm del capoluogo dauno, e’ stato nominato capo della procura di Matera. “A settembre il Csm provvedera’ alla nomina del nuovo Procuratore della Repubblica di Foggia. Sara’ una delle prime azioni che faremo”, ha annunciato il consigliere laico Antonio Leone (Ncd), dopo aver sentito il vicepresidente Giovanni Legnini. “Gli ultimi pareri relativi all’iter della nuova nomina sono arrivati proprio alla fine di luglio. Per questo motivo completeremo il percorso non appena gli uffici torneranno operativi”, ha assicurato Leone. Una tabella di marcia serrata proprio alla luce della gravita’ dell’emergenza mafiosa nella zona del Gargano. Meno di una decina i magistrati che hanno presentato la loro candidatura al Csm. Tra di loro ci sono due capi di procure. Uno, Pietro Argentino, e’ pero’ gia’ fuori gioco, perche’ appena nominato dal Csm a capo di un’altra procura, quella di Matera. L’altro e’ Ludovico Vaccaro, procuratore a Larino e in precedenza sostituto a Foggia, che anche per la sua esperienza passata, potrebbe essere tra i candidati favoriti. Tra i concorrenti legati al territorio pugliese c’e’ anche Lino Bruno Giorgio, procuratore aggiunto a Bari. E poi ci sono sostituti di Napoli , Francesco Soviero, e di Viterbo , Franco Pacifici. L’unica donna in corsa e’ Elisabetta Pugliese, sostituto alla procura nazionale antimafia. Far presto per la nomina del nuovo procuratore non e’ il solo imperativo per il Csm “In futuro – fa sapere ancora Leone – valuteremo anche la richiesta al governo di un aumento dei Sostituti Procuratori per far fronte alle oggettive necessita’ del territorio. Purtroppo i fatti di questi ultimi giorni ci impongono, oltre che delle riflessioni, anche il compimenti di azioni rapide ed efficaci”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *