Quotidiano di Foggia

Restaurata la prima panchina in piazza del Lago

E' stata restaurata la prima panchina situata in Piazza del Lago, a Foggia, grazie all'opera di alcuni volontari della Caritas diocesana di Foggia- Bovino, coinvolgendo nell'attività anche un ex detenuto. Il tutto grazie alla realizzazione del progetto "La strada giusta dopo il carcere" promosso dalla Caritas di Foggia-Bovino, e che verrà finanziato a breve da Caritas Italiana grazie ai fondi 8xMille, nell'ambito del Progetto Nazionale Carcere. L’iniziativa ha ricevuto l’approvazione dell’Assessorato all’ ambiente del Comune di Foggia, nella persona del dott. Francesco Morese, con delibera dello scorso 17 marzo. Nel corso dei mesi saranno restaurate diverse panchine, a cominciare da quelle situate nelle zone limitrofe a Piazza Duomo, cuore storico della città, per poi passare a quelle degli altri viali. “In attesa dell'approvazione definitiva del progetto a livello nazionale, che prevede il coinvolgimento di circa 15 ex detenuti, - spiega don Francesco Catalano, direttore della Caritas diocesana di Foggia- Bovino- abbiamo voluto dare inizio alle attività coinvolgendo, per il momento, un numero minore di beneficiari. L'arrivo della bella stagione da un lato, e lo stato di degrado delle panchine di questa città dall' altro, ci hanno spinto ad anticipare i tempi. Infatti vorremmo dare ad anziani, bambini, disabili e famiglie la possibilità di sedersi su panchine decorose. Inoltre il loro restauro contribuisce a migliorare anche l'aspetto estetico della nostra amata città. Questo progetto vuole sensibilizzare i cittadini alla realtà degli ex detenuti, spesso considerati incapaci di compiere il bene a causa dei forti pregiudizi, ma anche infondere un pizzico di fiducia in chi ha vissuto la realtà carceraria, e dare loro la consapevolezza che è sempre possibile intraprendere "la strada giusta dopo il carcere".

 

(13 Giu 2017) - Articolo letto 101 volte

INSERISCI UN COMMENTO
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio Non superare gli 800 caratteri, rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo Ho letto e accettato il regolamento, i termini e la privacy policy