Quotidiano di Foggia

Indagine epidemiologica a Manfredonia, nessun mistero: risultati il 16 giugno

"Il 16 giugno comunicheremo i risultati della Ricerca Epidemiologica sullo stato di salute dei residenti  a Manfredonia basato sulla nuova prospettiva di ricerca partecipata e condivisa tra ricercatori e cittadini, a seguito dello scoppio della colonna di arsenico nello stabilimento ex Anic avvenuto nel 1976". Lo ha detto la portavoce del coordinamento Ambiente e Salute, Rosa Porcu. "Il coordinamento ci lavora da tempo, ma, alla conoscenza dei fatti, si preferisce la chiacchera. Molte voci e notizie imprecise sono circolate in questi giorni circa la relazione finale della Commissione di studio in cui sono contenuti i risultati della Ricerca Epidemiologica iniziata nel febbraio del 2015 e consegnata, al termine della sua prima fase, a gennaio di quest'anno. C'è chi ha parlato addirittura di 'mistero', probabilmente ignorando che la relazione è depositata, come si evince da delibera comunale, presso la polizia municipale e ciò significa che è pubblica e dunque consultabile da tutti coloro che volessero farlo. Allora non si capisce perché tanto rimestare dentro la notizia, a meno che non serva a qualcuno solo a fare notizia. L'attesa dei risultati è sacrosanta perchè sacrosanto è il bisogno di sapere della popolazione.Abbiamo lavorato per questo fin dall'inizio della Ricerca. Quello che non si capisce, però, è il circolare di accuse generiche basate sul niente, anzi, direi, basate sull'ignoranza. Ebbene sì, sembra proprio ignoranza, nel senso che chi scrive 'ignora' come stanno i fatti che richiedono, per essere compresi, uno sforzo di conoscenza all'altezza della complessità della situazione come è quella di  Manfredonia e della novità che rappresenta sul territorio la Ricerca Partecipata.

(06 Giu 2017) - Articolo letto 134 volte

INSERISCI UN COMMENTO
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio Non superare gli 800 caratteri, rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo Ho letto e accettato il regolamento, i termini e la privacy policy